Ferrari Challenge  Coppa Shell       Monza  10/11 maggio 2017       

Highlights gara 1.

08:57

Highlights gara 2.

09:04

GARA 1.  - P1 -

La prima gara del sabato è stata quella della Coppa Shell che, come non di rado accade, è stata anche la più spettacolare con tanti contatti tra i piloti e un grosso incidente. Al via Johnny Laursen è scattato malamente dalla prima posizione finendo per essere risucchiato dal gruppo. Ad entrare davanti a tutti alla prima variante è stato così Christoph Hurni (Team Zenith Sion-Lausanne) che però è stato subito inseguito da Erich Prinoth. Alla fine del primo giro il pilota di Ineco-MP Racing era già al comando dopo avere effettuato un gran sorpasso al Serraglio. Poco dopo Thomas Gostner offriva un’ulteriore dimostrazione della robustezza della nuova 488 Challenge. Il pilota di Ineco-MP Racing era infatti protagonista di un terribile incidente: dopo essere saltato duramente su un cordolo, Gostner è rimasto vittima di una foratura che gli ha fatto perdere il controllo della vettura a quasi 300 all’ora sul rettilineo principale. Nella carambola la 488 Challenge ha sbattuto contro le barriere a sinistra attraversando poi la pista e finendo per centrare l’incolpevole Christian Kinch (Gohm Motorsport). Dopo una lunga fase di Safety Car Printoh, primo anche in Coppa Gentlemen, è passato per primo sul traguardo precedendo Hurni ed Eric Cheung (Formula Racing). Da segnalare la grande gara della debuttante Fabienne Wohlwend (Octane 126) che si è piazzata al quinto posto assoluto stravincendo la Ladies’ Cup.

[Ferrari]

GARA 2.  - n.a. -
La prima gara della domenica è stata nuovamente quella della Coppa Shell che ha regalato nuovamente emozioni forti. Al via il poleman Fons Scheltema è riuscito a mantenere la prima posizione mentre dietro Erich Prinoth (Ineco-MP Racing) ha seminato un po’ di scompiglio alla prima chicane. Poco dopo Vladimir Hladik (Baron Service) è finito in testacoda alla Variante della Roggia. Ad un terzo di gara è stato poi necessario l’ingresso della Safety Car: Murat Cuhadaroglu (Kessel Racing), che era in battaglia con Eric Cheung (Formula Racing) e Fabienne Wohlwend, ha perso il controllo della propria 488 Challenge travolgendo la ragazza di Octane 126. Nessuno si è fatto male, ma la gara di entrambi è finita. Al restart Henry Hassid (Team Charles Pozzi) è riuscito a superare Fons Scheltema andando in fuga. L’olandese del Kessel Racing è stato però in grado di difendere la seconda posizione prima dagli attacchi di Johnny Laursen (Formula Racing) e poi da quelli di Christoph Hurni (Team Zenith Sion-Lausanne) che è giunto terzo. Hassid ha vinto anche la Coppa Gentlemen mentre la Ladies Cup è andata a Deborah Mayer (Kessel Racing) alla gara più bella della carriera.
(Ferrari)

Dopo il debutto assai tiepido di Valencia, mi sono presentato a Monza senza grandi pretese. Il primo pensiero era quello di prendere confidenza con la macchina allo scopo di impiegarne al meglio le prestazioni e le caratteristiche davvero eccellenti, ma in gran parte, almeno per me, rimaste ancora da esplorare.

In gara 1. era filato tutto liscio, ma in gara 2. mi sono trovato troppo spesso coinvolto in mischia. Peccato per essere uscito di scena a pochi giri dalla fine. Ci riproveremo a Budapest a sole due settimane da oggi.

[Erich Prinoth]